Quid magis est saxo durum, quid mollius unda? Dura tamen molli saxa cavantur aqua.

Publio Ovidio Nasone (43 a.C. - 18 d.C.) - Ars Amatoria, Liber I

Trattamento di Rifiuti da Polimeri Fibrorinforzati

I polimeri fibrorinforzati (Fiber Reinforced Polymers – FRP), con fibre di vetro, carbonio o kevlar, rappresentano da diversi decenni il materiale di riferimento in molteplici settori industriali (nautica, automotive, industria aereonautica e aerospaziale e, sempre più diffusamente, edilizia, arredamento e oggettistica di design). La ragione della sempre crescente diffusione di questi materiali risiede nelle loro eccellenti proprietà meccaniche e tecnologiche come l’elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche ed agli agenti chimici unita alla facilità di stampaggio in qualsiasi forma. Per contro, le tecnologie attualmente applicate allo smaltimento dei FRP (processi termochimici per l’estrazione delle fibre, macinazione meccanica o incenerimento) sono molto costose, scarsamente efficienti e spesso non riducono i problemi per l’ambiente; conseguentemente, milioni di tonnellate di rifiuti costituiti da FRP vengono smaltiti in discarica o abbandonati nell’ambiente.

AQUAVIS ha avviato un progetto di ricerca finalizzato alla valorizzazione dei rifiuti costituiti da FRP attraverso la tecnologia HPWJ, sfruttando l’azione selettiva del getto d’acqua ad alta pressione per separare le fibre dalla matrice polimerica ed avviare i costituenti così recuperati a nuovo utilizzo.

Copyright © 2015 AQUAVIS srl. All Rights Reserved Frontier Theme